Idoneità sportivo-agonistiche

Idoneità sportivo-agonistiche

Si tratta di certificazioni riservate agli atleti che siano in possesso di:

  • modulo di richiesta di visita firmato e timbrato in originale dal presidente della società sportiva
  • oppure della RunCard rilasciata dalla FIDAL (www.fidal.it)
  • oppure autocertificazione di iscrizione alla facoltà di Scienze Motorie (download)
  • oppure autocertificazione alla partecipazione ai corsi FFAA (download)

Si fa presente che la mancata presentazione dei suddetti documenti non permette di effettuare la visita.


Gli accertamenti previsti per i vari tipi di certificazione sono indicati dal D.M. 18/02/82 e seguenti, e variano in relazione allo sport praticato.

Le visite agonistiche si dividono in due tipi: le visite della tabella A e le visite della tabella B.


La visita di idoneità agonistica della tabella A base comprende:

  • Anamnesi (raccolta di informazione sullo stato di salute del soggetto e sulla storia clinica sua e dei suoi familiari)
  • Raccolta dei dati antropometrici (peso e altezza)
  • Misurazione del Visus
  • Visita clinica con auscultazione toracica e misurazione della pressione arteriosa
  • Elettrocardiogramma a riposo (nelle nostre strutture viene effettuato anche l’esame sotto sforzo facoltativo).
  • Esame urine
  • Esame spirometrico (non obbligatorio, facoltativo).

Alcuni sport della tabella A (tiro a volo, tuffi, automobilismo ed altri) prevedono esami integrativi come audiometria od esame neurologico.


La visita di idoneità agonistica della tabella B base comprende:

  • Anamnesi (raccolta di informazione sullo stato di salute del soggetto e sulla storia clinica sua e dei suoi familiari)
  • Raccolta dei dati antropometrici (peso e altezza)
  • Misurazione del Visus
  • Visita clinica con auscultazione toracica e misurazione della pressione arteriosa
  • Elettrocardiogramma a riposo
  • Elettrocardiogramma durante e dopo sforzo
  • Esame spirometrico
  • Esame urine

Alcuni sport della tabella B (pugilato, sub ed altri) prevedono esami integrativi come esame otorinolaringoiatrico, esame oculistico od esame neurologico.

Se nel corso della vista dovessero emergere dubbi clinici il medico potrà richiedere ulteriori esami integrativi nel rispetto dei protocolli e delle linee guida esistenti.